Cosa vuol dire amare?
Un quesito di non facile spiegazione, colmo di molteplici sfumature, avulso dal carattere della relatività e facilmente degenerante in evidenti tautologie.
L’amore è un concetto polivalente che, fin dalla nostra tenera età, ci è stato inculcato attraverso una serie insegnamenti sia morali che religiosi. Darne una definizione unitaria e universalmente valida potrebbe risultare un compito assai arduo, tenendo ben presente la natura poliedrica poc’anzi prospettata. In questo contesto, parlarne in termini di semplice emozione potrebbe risultare fin troppo semplicistico e generalizzante considerando l’illimitatezza del suo potenziale. Tuttavia, non sono qui oggi per dirvi cos’è l’amore in senso assoluto e universale. Manco, purtroppo, delle conoscenze e degli strumenti idonei a svolgere un simile compito.
Oggi voglio dirvi cos’è l’amore per me, cosa significa per me amare ed essere amati. In un certo senso vi sto offrendo, per così dire, uno scorcio sul mio cuore e sulla mia anima.
L’amore per me è una forza il cui valore non è in alcun modo definibile e riconducibile a dettami scritti o dogmi assolutistici, essa racchiude in sé una doppia anima: allo stesso tempo creatrice e distruttrice.
L’amore può dar vita alla più rigogliosa delle oasi nel più arido dei deserti ma, una volta svanito, può scatenare l’ira di mille tempeste anche nei mari più calmi e pacifici. Amare qualcuno significa darsi completamente alla persona amata senza chiedere alcunché in cambio, solo perché la sua gioia è la vostra gioia. Amare significa sciogliersi nei suoi sguardi, nei suoi abbracci e nei suoi sorrisi come neve travolta dal caldo fuoco del più luminoso dei Soli.
Essere amati è come il più dolce dei sogni, ispirati dal buon Morfeo, da cui non vorresti mai risvegliarti. Essere amati è la massima libertà cui l’intelletto umano possa mai ascendere in questa vita mortale.
Ecco, vi presento il mio pensiero o, per meglio dire, il canto del mio cuore. Spero che commentiate dicendomi cosa vuol dire per voi amare ed essere amati. Vi ringrazio per aver letto queste mie poche, semplici parole.
Buona serata.
A presto!

Commenti

Post popolari in questo blog

Un passo in avanti!

Uno sfogo necessario

Giornata internazionale per l'eliminazione totale delle armi nucleari